’68. La rivolta giovane. Cronache e documenti.

Romics.
Enza Polito: Un mondo nel cuore.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2018 – RECENSIONI– pag 120-124

’68. La rivolta giovane. Cronache e documenti.

Recensione al libro di Franco Ottaviano.

di Maurizio Coletti


Libro complicato da recensire per chi scrive. In quell’anno avevo vent’anni e tutto quello che accadde (a Roma ed anche altrove) lo presi in faccia. Venni travolto, mi cambiò l’esistenza.
Sarà, quindi, una recensione-commento sfacciatamente soggettiva, di parte.
Giusto per spiegare: alcune delle cronache descritte nel libro mi hanno visto partecipe, molti dei documenti risalgono alla memoria in forma ovattata, vaga; ma risalgono.
Il volume ricostruisce in forma minuziosa premesse e conseguenze di quel famoso (celebrato e vituperato) anno. E, in questa forma, non si prestano ad una vera e propria recensione.
Opto, pertanto, per due livelli: un commento generale sulla trentina di pagine introduttive e la citazione di un paio di aneddoti personali.
Inizierò da questi.
Il primo: mi trovavo in un cineclub, annesso alla chiesa di San Roberto Bellarmino a piazza Ungheria. Ero con Grazia, la mia fidanzata (una volta si diceva così; poi, sarà mia moglie). Ho sempre un po’ subito la sua passione per il cinema. Molto di più ho subito l’interesse maniacale di Massimo, che mi costringeva a maratone di cinema muto con sottotitoli in inglese. Comunque, sembrava a quei tempi un “must”.

 

Scarica la versione completa dell’articolo



Note

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA