“Le origini profonde delle società umane”.
Elogio della poesia nella vita e nella psicoterapia.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2020 – ARTE E PSICHE– pag 134-147

Ezio Bosso, nelle sue stanze.

Patrizia Costante*


Abstract
Il 15 maggio 2020 se ne va un grande musicista e compositore dei nostri tempi. Ezio Bosso ha lasciato una traccia indelebile del suo passaggio: con le note ha scritto libri, dipinto quadri e costruito mondi, e questo è stato il suo “dono d’amore” per l’umanità.
La malattia degenerativa che lo ha costretto quasi subito a confrontarsi con il tema della perdita e del lutto, ha fatto di lui a volte un giovane Werther, altre volte un Barone Rampante.
La sua musica e le stanze che attraverso di essa Bosso ha costruito, rievocano momenti e passaggi della vita di ognuno di noi. C’è una stanza per ogni cosa: con i suoi brani, Ezio, ci ha portato in quella del dolore, poi in quella dell’attesa, ancora in quella del tè, passando finanche per quella della terapia.
La magia di Bosso è legata all’essere riuscito a rendere invisibile, trasformandoli, la violenza e il dolore che si celano spesso in alcune di queste stanze.


Abstract
On May 15, 2020, a great musician and composer of our times, passed away. Ezio Bosso has left an indelible trail of his passage: with the notes he has written books, painted pictures, built worlds, and that was his “gift of love” to the humanity.
The degenerated disease that almost immediately forced him to face with the theme of loss and mourning, made him sometimes a Young Werther, sometimes a Barone Rampante.
The music and the rooms that Bosso built through it, evoke moments and steps of the life of each of us.
There’s a room for anything: with his tracks, Ezio, took us to that of pain, then in that of waiting, then in the tea room, passing even in the therapy room. The magic of Bosso is related to being able to make invisible, transforming them, the violence and pain that often hide in some of these rooms.

Scarica la versione completa dell’articolo

Oppure senti il Podcast



Note
*Dott.ssa Patrizia Costante, Psicologa e Psicoterapeuta, allieva didatta dell’Istituto Dedalus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA