Il tempo della distanza: percorsi di solitudine e ritiro sociale.

Terapie “allo schermo”: un incontro possibile?
Covid-19: The day after tomorrow.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2020 – IL SEMINARIO – pag 88-103

Il tempo della distanza: percorsi di solitudine e ritiro sociale.

di Rita D’Angelo*


Abstract (a cura di)
Al tempo del Covid-19 abbiamo subito un confinamento e un isolamento forzato costretti dal virus e credo che mai nella storia contemporanea le persone siano rimaste così a lungo separate le une dalle altre; relativamente agli effetti psicologici questa è una condizione poco conosciuta.
La solitudine, cioè la sofferenza soggettiva derivante dall’isolamento, esiste proprio per motivare l’individuo a porre rimedio allo stato di disconnessione per lui potenzialmente dannoso.
L’isolamento sociale anche quando è considerato in termini adattativi è un sintomo, il ritiro sociale costituisce una strategia disadattativa. Siamo esseri sociali e la separazione dai nostri simili ci fa male e a volte contribuisce allo sviluppo della psicopatologia.
Attaccamento, appartenenza, affiliazione e intersoggettività sono considerati un unico sistema con funzioni distinte ma correlate per l’evoluzione della specie umana, nella naturale propensione che guida ogni essere vivente ad essere con l’altro.


Abstract
At the time of Covid 19 we suffered a confinement and a forced isolation due to the virus and I think that people never have been separeted in contemporary history for so long; with regard to psychological effects this is a little known situation. Loneliness, as subjective suffering resulting from isolation, exist to remind us how dangerous can be disconnection from reality and others. Social isolation, even when we consider it in an adaptive form, is a symptom of maladaptive behavior methods. We are social beings and the separation from others hurts us and it can sometimes develop psychopatologies. Attachment, belonging, affiliation and intersubjectivity are considered one system with different functions but all related with human evolution, in a natural dimension that guide everyone to be with others.

Scarica la versione completa dell’articolo



Note
* Dott. Andrea Ferrazza, Psicologo e psicoterapeuta in formazione presso l’Istituto Dedalus.
** Dott.ssa Anna Santangelo, Psicologa e psicoterapeuta in formazione presso l’Istituto Dedalus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA