Visible and Invisible: Bordering Change in Systemic Family Therapy. Congresso EFTA- SIPPR.

Accendimi, non voglio spegnermi.
Non c’è mai un posto dove tu possa riposare.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2019 – IL SEMINARIO – pag 56 – 57

Visible and Invisible: Bordering Change in Systemic Family Therapy.
Congresso EFTA- SIPPR.

A cura di Olivia Pagano* e Viviana Scatola**
Riprese e montaggio Igor Siciliano***, Andrea Ferrazza****


Abstract
Dall’11 al 14 settembre, si è tenuto a Napoli il congresso EFTA- SIPPR, un importante momento di riflessione e aggregazione dal respiro internazionale, in cui tante scuole di specializzazione ad orientamento sistemico e relazionale hanno potuto confrontarsi su quelli che sono i confini del cambiamento in psicoterapia. La redazione de “La notte stellata” è stata presente per tutte e quattro le giornate per raccogliere interviste con alcuni dei rappresentanti nazionali ed internazionali dell’approccio sistemico, con cui ci siamo soffermati a discutere del significato e dell’utilità di momenti di confronto quali quelli vissuti ad EFTA e delle loro personali visioni rispetto al futuro di questo approccio terapeutico e teorico/accademico. Didatti, professionisti esperti e nuove leve si sono riuniti intorno a dei tavoli tematici apportando il proprio contributo alla discussione che ha visto come protagonista i cambiamenti sociali avvenuti nell’ultimo secolo nelle relazioni, che hanno modificato, quando non ribaltato, i ruoli all’interno della coppia e della famiglia. Si è esaminato anche il cambiamento in riferimento ai contesti in cui hanno luogo le domande di cura, che richiedono una crescente flessibilità da parte del terapeuta, mostrandoci una volta di più come il rassicurante lavoro nelle quattro mura della stanza di terapia, sia solo uno degli aspetti di cui tener conto quando si prende in carico una situazione.
Il video che andrete a vedere si compone di due parti: nella prima troverete il commento di Luigi Cancrini all’evento a cui ha partecipato e i contributi della dott.ssa Aurilio, presidentessa SIPPR, e di Umberta Telfener; nella seconda parte invece abbiamo raccolto i contributi di alcuni dei principali relatori stranieri.
In questo reportage abbiamo cercato di condensare in una manciata di minuti quella che è stata una esperienza significativa di crescita e scambio.
Buona visione!

Scarica la versione completa dell’articolo



Abstract
From 11 to 14 September, the EFTA-SIPPR congress was held in Naples, an important moment of reflection and aggregation at international level, in which many specialization schools with systemic and relational orientation were able to discuss those which are the boundaries of change in psychotherapy. The editor of “La Notte Stellata” was present during all the four days to gather interviews with some of the national and international representatives of the systemic approach, with whom we met to discuss the meaning and usefulness of moments of comparison such as those experienced at EFTA and their personal visions regarding the future of this therapeutic and theoretical/academic approach. Educational, experienced professionals and trainees gathered around thematic tables to contribute to the discussion that has as topic the social changes that have taken place in the last century in the relations, which have changed, when not overturned, roles within the couple and family. The change in the contexts in which care applications take place, which require increasing flexibility from the therapist, was also examined, showing us once more as the reassuring work in the four walls of the therapy room is just one among the things to take into account when taking charge of a situation.
The following video consist in two parts: in the first one you will find a comment about the event by Luigi Cancrini, a contribution by the SIPPR’s chairwoman doctor Aurilio and by Umberta Telfener from EFTA; in the second part we have collected contributions of some of the main foreign speakers. In this report we tried to condense in a few minutes what has been a significant experience of growth and exchange. Enjoy the vision.
 



Note
*Dott.ssa Olivia Pagano, Psicologa, Psicoterapeuta, didatta presso l’Istituto Dedalus di Roma. Membro del Gruppo di Ricerca sui Disturbi di Personalità e la terapia Ricostruttiva Interpersonale dell’Istituto Dedalus di Roma.
**Dott.ssa Viviana Scatola, Psicologa, ex allieva Istituto Dedalus

Riprese e montaggio:
***Igor Siciliano, Psicologo e psicoterapeuta di formazione sistemico-relazionale, allievo didatta dell’Istituto Dedalus.
****Andrea Ferrazza, Psicologo e psicoterapeuta in formazione presso l’Istituto Dedalus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA