Anziani, disabili, pazienti psichiatrici e persone in situazioni di disagio.
Affinché la vita di ogni persona sia più sicura.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 1/2020 – LA PROPOSTA-SPECIALE COVID 19 – pag 44-46

Continuare a prenderci cura di loro. Nardò, 26 Marzo 2020.

Adriana Romano*


Introduzione di Francesco Colacicco
Ai tempi del Coronavirus sembrano tutti essersi scordati dei bambini, lo sanno bene i loro genitori che devono prendersene cura in questi giorni così difficili. Seguirli nei compiti, “costringerli” in casa ed a rinunciare al rapporto con i coetanei, alle loro attività, supportarli emotivamente spiegandogli quello che succede fuori dalle mura domestiche. La casa, soprattutto nelle città, spesso è piccola: non è pensata per starci tutto il giorno e tutti i giorni, ché il mondo è là fuori. La tecnologia aiuta molto ad affrontare questa situazione, ma non tutti ne dispongono allo stesso modo. Spesso bisogna litigarsi il computer e faticare nel trovare l’angolo giusto dove sistemarsi. Vale per i bambini, i ragazzi, gli adulti. Se poi in casa c’è qualcuno che sta male tutto questo diventa quasi impossibile da governare. Ai tempi del Coronavirus sembrano tutti essersi scordati dei bambini infelici, di quelli abusati e maltrattati, di quelli che subiscono o hanno subito violenze. Trascuratezza, maltrattamento fisico, abuso sessuale e maltrattamento psicologico; pressioni psicologiche, ricatti affettivi, indifferenza, rifiuto, denigrazione e svalutazioni, esposizione alla violenza domestica e alla grave conflittualità della coppia genitoriale: di questo si tratta. Lo sanno bene gli operatori dei servizi sociali e sanitari, che di loro cercano di continuare a prendersene cura anche in questa emergenza.

Scarica la versione completa dell’articolo
( l’abstract è uguale a tutti gli articoli della propsta Covid 19 per ogni singolo articolo scorrere il pdf di 3 pagine)



Note
*Dott.ssa Adriana Romano, Psicologa, psicoterapeuta, Consultorio Familiare Copertino DSS n.3 Nardò Asl Lecce Coord. équipe integrata ambito territoriale sociale (ATS) Nardò – Abuso e maltrattamento su donne e minori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA