Lo stupro e la ricostruzione del sé. Recensione del libro “Dopo la violenza” di Susan Brison.

Frattali.
Recensione del romanzo “Due soli” di Anna Santangelo.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 1/2022 – RECENSIONI – pag 117-118

Lo stupro e la ricostruzione del sé.
Recensione del libro “Dopo la violenza” di Susan Brison.

di Elisabetta Berardi


“Dopo la violenza” è un libro che nasce da un’esperienza personale dell’autrice, un’esperienza doppiamente traumatica: Susan Brison è stata vittima di violenza da parte dell’uomo che ha tentato poi di ucciderla. Il suo è un saggio intimo e potente che connette pensieri appartenenti a diverse discipline. Susan Brison ha una formazione filosofica, è docente presso la cattedra di Etica e Valori umani nel New England e nella ricerca di senso di ciò che le è accaduto, sente il bisogno di mettere in discussione anche il pensiero filosofico, in particolare quello accademico.


In una prima parte l’autrice propone un’analisi filosofica di come l’aggressione, o in genere un trauma, distrugge le convinzioni basilari con cui tutti viviamo, in particolare quella di poter avere il controllo su ciò che ci accade e di pensare che tutti gli eventi della nostra vita abbiano un senso. Queste pagine sono state scritte nel periodo più prossimo dopo la sua aggressione, le riflessioni si intrecciano ad un racconto in prima persona, la scrittura è incalzante e lascia un sentimento di disorientamento nel lettore, forse soprattutto in una lettrice.

Come se avvenisse una connessione tra chi scrive e chi legge, si avverte l’impossibilità di mettere in moto quella reazione universale che allontana da noi fatti indicibili, per cui risulta impossibile negare che il mondo in cui si verifica quella violenza è il nostro stesso mondo. Susan Brison ci accompagna con riflessioni critiche verso una società in cui le donne devono ancora temere violenze e faticano a trovare lo spazio che permetta la narrazione del trauma.


Scarica la versione completa dell’articolo



Note

© RIPRODUZIONE RISERVATA