Recensione del libro “Stai zitta e altre nove frasi che non vogliamo sentire più” di Michela Murgia.
La musica, un porto Franco.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2021 – ARTE E PSICHE – pag. 99-103

“Pelle d’uomo” di Hubert e Zanzim.

di Josè Castiglione*


Abstract
Il graphic novel “Pelle d’uomo” è un’opera postuma dello sceneggiatore Hubert, prematuramente scomparso nel febbraio del 2020, scritta e disegnata a quattro mani con il disegnatore Zanzim,” pubblicata in Italia da Bao Publishing, che la definisce come “un libro importante, che sconvolge gli stereotipi e getta luce sull’ipocrisia dei rapporti tra i generi”.
Nata come manifesto contro l’omofobia, Peau d’homme riesce ad intrecciare tematiche classiche del genere fiabesco come il travestimento (un riferimento chiaro è alla popolarissima fiaba francese di Perrault “Pelle d’asino”) con temi di straordinaria contemporaneità, propri del mondo LGBTQ+ ma non solo, dove il genere della novella medioevale consente di raccontare e riflettere su tematiche legate all’identità e agli stereotipi di genere, evitando personalismi e consentendo al lettore di interrogarsi libero da condizionamenti e con leggerezza.


Abstract
The graphic novel “Pelle d’uomo” is a posthumous publication of the screenwriter Hubert, prematurely gone in the frebruary 2020, four-handed written and draw with the cartoonist Zanzim, in Italy editig by Bao Publishing, who defined it like an “important work, that subverts the stereotypes and sheds light on the relationship’s gender hypocrisy”.
Born as a manifest against the homophobia, Peau d’homme weave togheter classic themes of the fairytale genre like modification (clear reference to the Perrault French novel “Pelle d’asino”) with themes of extraordinary contemporaneity, belonging to the LGBTQ+ world, but not only, where the genre of the medieval novel allows you to tell and reflect on issues related to identity and gender stereotypes, avoiding personalism and allowing the reader to question himself free from conditioning.

Ascolta il podcast Letto da Fabrizio Musillo 

Scarica la versione completa dell’articolo



Note
*Josè Castiglione, Psicologa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA