Tra vincoli e svincoli: la strada verso l’autonomia possibile.
L’Introietto dell’aspirante terapista con la lente dell’Intrex.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 1/2020 – IL SEMINARIO – pag 133-152

Dialogo sull’unità della psicoterapia. A proposito del Congresso del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale a Torino.

di Francesco Bruni*


Abstract
Il dialogo sull’unità della psicoterapia è focalizzato sulla sua componente relazionale: dall’attenzione alle relazioni significative nel contesto familiare e interpersonale, alla relazione paziente terapeuta e all’utilizzo del Sè del terapeuta. In quest’ottica parlare di relazione che cura significa tenere insieme il discorso sul dinamismo psichico e sul sapere psicodinamico integrandolo con il modello sistemico, la pragmatica comunicazionale e con la storia relazionale di chi chiede aiuto. Tema affrontato nel Congresso di Torino, del quale si riporta il dibattito. Dal Congresso emerge una comunità viva che si muove tra cura e politica, con l’idea che la psicoterapia ha una matrice ecologica e contestuale che crede nell’essere umano e nelle sue potenzialità di miglioramento, di star bene e far stare bene.
 


Abstract
The dialogue on the unity of psychotherapy is focused on its relational component: from attention to meaningful relationships in the family and interpersonal context, to the patient relationship therapist and the use of the therapist’s self. In this contest, talking about the relationship that care means keeping together the discourse on psychic dynamism and psychodynamic knowledge integrating it with the systemic model, pragmatic of communication and with the relational history of those who ask for help. This theme was addressed at the Turin Congress, which is the subject of the debate. From The Congress emerges a living community that moves between care and politics, with the idea that psychotherapy has an ecological and contextual matrix that believes in the human being and its potential for improvement, to feel good and to make you feel good.

Scarica la versione completa dell’articolo



Note
*Dott. Francesco Bruni, Psicologo Psicoterapeuta, Direttore Istituto Emmeci, sede di Torino del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale, Docente di Psicologia Clinica, Università del Piemonte Orientale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA