Corso di alta formazione sui disturbi di personalità.

Recensione evento MOVIEMIND. “I 400 colpi”.
Se mi confondo guidami e sii paziente. Gomez de Teran e i Murales dell’ex Manicomio Santa Maria della Pietà.
La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 1/2018 – RECENSIONI – pag 111-114 

Corso di alta formazione sui disturbi di personalità.

di  Francesco Scaccia, Angela Viscosi


Nelle giornate del 12-13-14 ottobre 2017 si è tenuto presso l’Istituto Dedalus di Roma un Corso di Alta Formazione sul trattamento e la valutazione psicopatologica dei disturbi di personalità.
Tre giornate intense, presenziate da formatori di spicco come Francesco Colacicco, Luigi Cancrini e Lorna Smith Benjamin. Seguirli in una narrazione coinvolgente e poter apprendere dalla loro esperienza, anche grazie agli strumenti presentati, ha attivato riflessioni e fecondi scambi tra i presenti.
La prima giornata è stata dedicata, con l’intervento del dott. Colacicco e del suo gruppo di collaboratori, agli sviluppi storici del concetto di personalità e alle relative teorie di riferimento. Da Gordon a Sullivan, passando per Mayer e Goldberg, sino ad arrivare alla Terapia ricostruttiva interpersonale. Ci viene ricordato che come terapeuti familiari i nostri interventi non sono solo rivolti alla famiglia tradizionale ma anche alle coppie e, sempre più spesso, agli individui, tenendo ben presente la personalità, il modo in cui si organizza e le difese che i pazienti utilizzano nella vita e nella relazione psicoterapeutica.

Viene per questo dedicato uno spazio dell’incontro al modello SASB (Analisi Strutturale del Comportamento Sociale) creato dalla Benjamin, sempre facendo riferimento a Sullivan, alla Terapia ricostruttiva interpersonale e al modo in cui la famiglia di origine organizza la personalità attraverso l’apprendimento di modalità specifiche di affrontare le minacce e i pericoli della vita.

Scarica la versione completa dell’articolo




 

© RIPRODUZIONE RISERVATA